Endoscopia digestiva

Ospedali Privati Forlì ha istituito un servizio di endoscopia digestiva altamente potenziato, nel quale si effettuano indagini e trattamenti endoscopici anche in sedazione profonda farmacologica, in tempi contenuti e con attrezzature diagnostiche ad alta definizione, per l’indagine e la cura dei disturbi dell’apparato gastro-intestinale.

Il servizio è ospitato in un complesso operativo di circa 200 mq all’interno di Villa Serena, recentemente rinnovato e attrezzato con strumentazione di ultimissima generazione: comprende due ambulatori dedicati all’osservazione dei pazienti sottoposti all’esame endoscopico e due sale in cui vengono eseguite le indagini.

Il servizio va ad integrare le specialità mediche di gastroenterologia e proctologia, ma anche di urologia / andrologia, ginecologia, dermatologia, chirurgia e ortopedia, rendendo così il Gruppo un punto di riferimento in questo ambito. L’endoscopia rappresenta infatti un’ulteriore risorsa per l’attività operatoria tradizionale, intervenendo con soluzioni mininvasive nella terapia chirurgica di alcune patologie di stomaco, colon e retto, anche in supporto alle adiacenti sale operatorie della clinica.

A guidare il servizio è il dottor Enrico Ricci.

Attività di ambulatorio

Si effettuano indagini diagnostiche per la cura dell’apparato gastro-intestinale, anche in sedazione profonda farmacologica, con moderne tecnologie e medici esperti, in massima sicurezza.

Il servizio permette di rafforzare l’attività di diagnosi precoce delle patologie a carico dell’apparato digerente, a partire dagli screening per prevenire i tumori, fino agli accertamenti a supporto di una visita specialistica (per rilevare problematiche come ulcere, gastriti, etc). Vengono effettuati anche trattamenti endoscopici di tipo curativo (es. per emorragie o lesioni a carico dei vari segmenti dell’apparato) e l’asportazione di lesioni e altre tipologie di intervento per ripristinare il corretto funzionamento del processo digestivo.

Di seguito le principali indagini endoscopiche disponibili:

Endoscopia potenziata

Permette di visualizzare le immagini del tubo digerente ad alta definizione, con una risoluzione di gran lunga superiore rispetto all’endoscopia standard, al fine di individuare lesioni, anche di pochi millimetri. Grazie ai nuovi processori, inoltre, l’endoscopia potenziata è in grado di effettuare diagnosi più precise, di individuare un cancro in fase molto più precoce e di eseguire prelievi bioptici molto più mirati rispetto al passato.

Esofagogastroduodenoscopia (EGDS)

L’esame consente di accertare la presenza di eventuali patologie a carico delle alte vie digestive (esofago, stomaco e duodeno) ed è effettuato attraverso l’introduzione di una sonda. In alcuni casi è necessario prelevare un campione di tessuto da analizzare per effettuare una diagnosi più precisa. Durante l’esame è anche possibile l’asportazione di polipi, corpi estranei, etc. L’EGDS è solitamente ben tollerata e non è dolorosa.

Colonscopia

L’esame consente di accertare la presenza di neoplasie maligne e benigne, patologie infiammatorie, polipi, etc del tubo digerente (retto, sigma e colon) ed è effettuato attraverso l’introduzione di uno strumento flessibile (munito di telecamera) nell’ano. L’esame può essere completato con prelievi bioptici, asportazione di polipi, rimozione di corpi estranei, ecc. La colonscopia è solitamente ben tollerata, l’introduzione di aria o il passaggio di certe angolature dell’intestino possono provocare un’eventuale fastidio, in genere momentaneo.

Medici Specialisti

Manaresi Alessio

Il Dott. Alessio Manaresi è specializzato in Chirurgia Generale. Si occupa di chirurgia e endoscopia.

dettagli

Ricci Enrico

Il Dott. Enrico Ricci è specializzato in Chirurgia dell’apparato digerente ed endoscopia digestiva con un’esperienza di oltre 30 anni.

dettagli

Vincenzi Massimo

Il Dott.Massimo Vincenzi è specializzato in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva.

dettagli

approfondisci Esami in sedazione: info utili

Tutti gli esami endoscopici, salvo controindicazioni assolute o volontà del paziente, vengono eseguiti in sedazione cosciente (somministrazione di un sedativo per via endovenosa che comporta un marcato rilassamento psico-fisico). In caso di volontà del paziente o necessità di manovre operative avanzate, viene praticata una sedazione profonda (stato di narcosi equiparabile ad un’anestesia generale), che coinvolge […]

continua