La prevenzione delle Lesioni da Pressione

Le Lesioni da Pressione sono lesioni della pelle o del sottocute che si formano nei punti del corpo dove i tessuti vengono schiacciati tra una sporgenza ossea e un piano d’appoggio (letto, poltrona, carrozzina).

Perché si formano?
Sono causate dalla riduzione della quantità di sangue e di nutrimento che si verifica nelle zone del corpo più soggette a compressione o sfregamento.

Dove si formano?
Le zone più frequenti sono:  la zona dell’osso sacro

  •  i talloni
  •  i glutei
  •  i fianchi

 

Quali sono le persone a rischio?
Tutti le persone che stanno molto tempo a letto o su una sedia come ad esempio nel caso di esiti di ictus, fratture del femore o della colonna vertebrale, gravi demenze, coma, ecc.
Il rischio aumenta se i malati sono in età avanzata e in particolare se presentano perdita di urina o feci, cattivo stato di nutrizione, stato di coscienza alterato, patologie come il diabete.

COSA FARE PER PREVENIRLE?

Ricorda di … Controllare regolarmente i punti critici, ossia le zone della pelle in corrispondenza di sporgenze ossee.

Fai attenzione se … compaiono degli arrossamenti e segnalali o chiedi consiglio all’infermiere o al medico curante.

Non dimenticare di …
Pulire o lavare la pelle ad intervalli regolari e comunque ogni qualvolta sia sporca seguendo questi accorgimenti:

  • Utilizza acqua tiepida a saponi delicati che non secchino o irritino la pelle
  • Asciuga la pelle tamponando e non strofinando
  • Evita di massaggiare o strofinare la cute soprattutto in corrispondenza dei punti critici, come le sporgenze ossee
  • Puoi nutrire e proteggere la pelle con creme idratanti a base oleosa per evitare che diventi troppo secca
  • Mantieni la pelle sempre asciutta in particolare cambiando spesso il pannolone in caso di perdita di urine o feci.

 

Infine abbi cura di … Mobilizzare con regolarità la persona, girandola nel letto o spostandola in carrozzina, almeno ogni 2 ore e seguendo questi semplici accorgimenti:

  • evita di danneggiare la cute tirandola o sfregandola, quando si gira o si solleva la persona.
  • L’uso di materassi o cuscini antidecubito è raccomandato nei pazienti a rischio ma affinché questi ausili siano efficaci controlla che siano sempre gonfi e coprili solo col lenzuolo, in modo tale che non si formino pieghe pericolose per la cute
  • l’uso del materassino è di aiuto ma è necessario cambiare posizione ugualmente e con regolarità

 

Non dimenticare di nutrire e idratare adeguatamente la persona facendogli bere almeno un litro di acqua al giorno se non ci sono controindicazioni.

Copyrights © 2018 - Ospedali Privati Forli SpA - p.i. 00376360400