Colposcopia

La colposcopia viene richiesta per esaminare in maniera approfondita la vagina e il collo dell’utero. E’ possibile effettuare una colposcopia in tempi brevi presso gli Ospedali Privatri Forlì.

COSA E’ L’INDAGINE COLPO-VAGINO-VULVOSCOPICA

La colposcopia viene richiesta per esaminare in maniera approfondita la vagina ed il collo dell’utero in presenza di un Pap-test risultato anomalo o in caso di positività al test per la ricerca del virus HPV o in caso di ulcere vulvari.

La colposcopia è un esame che consente una visualizzazione accurata della cute della vulva, e della mucosa (cioè della superficie di rivestimento) della vagina e del collo dell’utero, mediante il colposcopio (strumento simile ad un binocolo), capace di ingrandire la visione da 2 a 60 volte, consentendo al medico di rilevare delle anomalie che sarebbero sfuggite ad una visione ad occhio nudo. Per eseguire la colpo-vagino-vulvoscopia è inoltre necessario che le superfici da esaminare vengano delicatamente tamponate con un batuffolo di cotone imbevuto di acido acetico e, talvolta, di una soluzione iodata (soluzione di Lugol), che hanno infatti la capacità di mettere in risalto le aree anomale eventualmente presenti.

Qualora durante l’esame venga evidenziata un’area anomala, è possibile eseguire subito un piccolo prelievo di tessuto (biopsia), che sarà poi inviato presso il laboratorio di Anatomia Patologica per l’analisi al microscopio. La biopsia normalmente non è dolorosa (può provocare un dolore simil mestruale che dura pochi minuti) e può essere seguita da perdite ematiche.

COME PREPARARSI ALLA COLPOSCOPIA

Non usare lavande, ovuli, creme vaginali, né usare tamponi od avere rapporti sessuali nelle 48 ore precedenti la Colposcopia

Copyrights © 2019 - Ospedali Privati Forli SpA - p.i. 00376360400