Idrokinesiterapia, l’efficacia dell’acqua per la riabilitazione

dicembre 4, 2018

Una corretta terapia in acqua, seguita da uno specialista che definisce il programma personalizzato sull’utente, è considerata da ortopedici, fisiatri e medici dello sport un fattore determinante nella risoluzione di molte patologie muscolo-scheletriche e nel protocollo post-operatorio in ambito ortopedico.

Temperatura dell’acqua controllata e stabilizzata, gli attrezzi adeguati per un esercizio mirato e progressivo sotto la supervisione di un terapista qualificato: questi gli ingredienti fondamentali dell’idrokinesiterapia, che agisce in maniera sinergica su differenti aspetti del programma riabilitativo.

A Villa Orchidee, la clinica del benessere di Ospedali Privati Forlì, è presente un’ampia piscina, progettata proprio per la terapia fisica e riabilitativa in acqua: profonda fino a 3 metri, è accessibile anche a utenti con difficoltà motorie grazie alla presenza di elevatore con seggiolino o lettino; inoltre, è dotata anche di funzione idromassaggio e nuoto controcorrente. All’interno della vasca, la temperatura dell’acqua (sui 32°C) aiuta ad alleviare il dolore del paziente e favorisce la distensione muscolare, mentre la sua spinta crea un ambiente di “microgravità”, in cui l’utente si muove con maggiore disinvoltura e sicurezza.

Insieme alle sue strutture, Ospedali Privati Forlì mette a disposizione il proprio staff qualificato, formato da una ventina di professionisti della riabilitazione, in grado di accompagnare l’utente in un programma personalizzato, stilato sulle sue specifiche esigenze e secondo le vostre indicazioni.

Per ulteriori informazioni: tel. 0543.454225.

Copyrights © 2019 - Ospedali Privati Forli SpA - p.i. 00376360400