Trattamento pavimento pelvico

Può capitare, sia nella donna che nell’uomo, che alcuni disturbi dell’ultimo tratto dell’intestino retto e del perineo siano riconducibili alla scarsa elasticità del pavimento pelvico, ossia di quell’insieme di muscoli e tessuto connettivo che sostengono la parte inferiore del bacino.

In particolare, possono destare qualche sospetto e richiedere indagini approfondite:
-Prolasso del retto/rettocele
-Intussuscezione retto-anale
-Incontinenza urinaria e fecale
-Stipsi e disturbi della defecazione
-Prolasso muco-emorroidario
-Dolore pelvico cronico.

Per avere informazioni su come trattare questi disturbi e qual è l’approccio più indicato, rivolgiti ai nostri specialisti.