A Villa Igea un centro di diagnosi e cura delle cefalee con servizio ambulatoriale e di ricovero

dicembre 3, 2015

La struttura vanta un team di Specialisti, medico farmacologo, fisioterapisti, psicologi e neurologi, per un approccio multidisciplinare al mal di testa.

Comunicato Stampa Forlì 12 Dicembre 2014

Gli Ospedali Privati in Forlì si avvalgono di un nuovo servizio sanitario specializzato, il “Centro Diagnosi e Cura Cefalee”, operativo a Villa Igea sotto la direzione della dottoressa Annalisa Bazzocchi, specialista in Farmacologia medica.

La caratteristica del Centro è che affronta la diagnosi della cefalea e la sua terapia basandosi su un approccio multidisciplinare integrato, ossia attraverso l’intervento di un team di esperti formato da Medico specialista farmacologo, Fisioterapisti, Psicologi e Neurologi.
Offre un servizio ambulatoriale ma prevede per i pazienti con cefalea di lunga durata, a elevata frequenza e che rispondono poco ai trattamenti, la possibilità di un ricovero in degenza ordinaria, il quale ha lo scopo di interrompere il circuito del dolore e di effettuare una sospensione controllata del farmaco abusato.

“La cefalea – spiega la dott.ssa Annalisa Bazzocchi – è un disturbo estremamente diffuso. Secondo l’OMS, ogni anno è vittima di almeno un attacco di cefalea circa la metà della popolazione. In poco più del 50% dei casi si tratta di donne. In Italia, e questo vale anche per la nostra Regione, circa 7 persone su dieci hanno sofferto di almeno un attacco di cefalea nella loro vita: il 76% della popolazione femminile e il 61% di quella maschile”.

Nella classificazione IHS/International Headache Society si elencano circa 300 forme differenti di cefalee, di cui il 90% è rappresentato dalle cosiddette Cefalee Primarie, ovvero forme benigne in cui il mal di testa è un disturbo a sé stante che non dipende da alcuna patologia. Solo nel 10% dei casi la cefalea è secondaria a un’altra patologia di natura traumatica, vascolare, neoplastica etc. L’OMS riconosce la cefalea come una vera e propria malattia, tra le più importanti cause di disabilità tanto da farla rientrare tra le prime 12 cause di disabilità, con l’emicrania da sola all’8° posto.

“Questo disturbo è spesso mal diagnosticato dal medico – aggiunge la dott.ssa Bazzocchi – e sottovalutato dal paziente, solo una minoranza dei soggetti, poco più del 15%, ricorre allo specialista, mentre circa il 50% si auto-medica con analgesici da banco, spesso abusandone e rischiando di cronicizzare il disturbo. Il consumo regolare eccessivo di analgesici, soprattutto in un soggetto con lunga storia di cefalea (10-30 anni) o che non è stato adeguatamente curato, può portare alla comparsa di una “nuova” cefalea definita Cefalea cronica quotidiana da abuso di farmaci”.

In occasione dell’apertura del Centro è stato organizzato per domani, sabato 13 dicembre 2014, dalle ore 9,00 a Villa Igea, in viale “A. Gramsci” 42/44 a Forlì, il convegno “Approccio multidisciplinare al trattamento delle cefalee“.

Si parlerà dell’approccio multidisciplinare del soggetto con mal di testa, degli aspetti psicologici nelle cefalee croniche, di fisioterapia come supporto nel trattamento delle cefalee, di disturbi dell’umore e della complessità del paziente cefalalgico.

Parteciperanno il professor Luigi Alberto Pini, direttore del Centro Cefalee di Modena, uno dei maggiori esperti in Italia di cefalee, e alcuni Specialisti del Centro Diagnosi e Cura Cefalee di Villa Igea: dott.ssa Annalisa Bazzocchi, specialista in Farmacologia Medica, dott. Gianluca Cesa, psicoterapeuta, dott.ssa Nadya Busin, responsabile Servizio fisioterapia-riabilitazione-idrochinesi, dott.ssa Irene del Gobbo, psichiatra.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Per ulteriori informazioni scrivi a info@ospedaliprivatiforli.it. Per prenotare una visita telefona al numero 0543.419511