Invecchiare non fa paura, con il programma Salute 65+

ottobre 26, 2018

Vuoti di memoria? Difficoltà di concentrazione? Perdita o calo di interessi? Raggiunta una certa età è comune avvertire alcuni segnali che fanno pensare ad un indebolimento di capacità fisiche e mentali. Se l’Italia è il secondo paese più vecchio al mondo dopo il Giappone e se sul pianeta nel 2050 una persona su 5 avrà più di 60 anni, Ospedali Privati Forlì con Salute 65+ ha voluto attuare un percorso per contrastare i disturbi legati al decadimento cognitivo e costruire una prospettiva positiva del processo di invecchiamento.

Il servizio, che ha sede a Villa Orchidee, prevede proposte personalizzate per il benessere di mente e corpo, grazie alla collaborazione di professionisti in ambito geriatrico, motivazionale, neuropsicologico, nutrizionale e motorio-riabilitativo. A seguito di una prima valutazione geriatrica (effettuata dalla responsabile del servizio, la dottoressa Lisa Marri), l’utente viene indirizzato al percorso più indicato, che combina in maniera virtuosa stimolazione intellettiva ed attività motoria, per migliorare funzioni cognitive e plasticità cerebrale.

A seconda che venga inquadrata la presenza o meno di un disturbo soggettivo di memoria o di un decadimento neurocognitivo (lieve o moderato), sono previsti programmi di attività, individuali o di gruppo grazie a cui si possono condividere momenti di vita ed esperienze. Il percorso di stimolazione cognitiva è supportato anche da software professionali che guidano l’utente in una serie di esercizi e test e che dialoga direttamente con la sua cartella clinica, dove sono registrati dati anamnestici, diagnostici e risultati delle esercitazioni, comprese quelle effettuate a domicilio.

Cosa aspetti, costruisci il tuo futuro con il programma Salute 65+!