Prendersi cura di piede e caviglia

dicembre 15, 2017

Infortuni sportivi o traumi accidentali, fenomeni degenerativi o patologie congenite. Tante sono le insidie a cui sono sottoposti i nostri piedi e caviglie, anche per effetto della loro struttura, estremamente complessa e articolata (sono quasi 30 le ossa interessate, a cui si aggiungono tendini, muscoli e legamenti).

Ad Ospedali Privati Forlì è presente un’équipe specializzata nel trattamento di questo segmento anatomico che, grazie ad una vasta esperienza diagnostica e chirurgica, è in grado di affrontare qualsiasi patologia si presenti a danno del piede. Eseguita una diagnosi accurata, condotta sia con esami obiettivi che con eventuali approfondimenti diagnostici (dalla radiografia alla Risonanza magnetica ad alto campo, anche per piccole articolazioni, all’ecografia), si intraprende il percorso terapeutico che può prevedere terapia farmacologica, applicazione di presidi o ausilii, oppure anche la soluzione chirurgica, che viene effettuata direttamente in struttura, per lo più in microchirurgia.

In tutti questi casi il percorso si completa con un programma di rieducazione mirata per la ripresa della piena funzionalità del piede, che può includere anche terapia strumentale o in acqua: a coordinare il programma di recupero, insieme allo specialista, sono i fisioterapisti e i tecnici della riabilitazione della clinica.