Informativa trattamento dati personali

Informativa per trattamento dei dati personali in ambito sanitario
Artt. 13, 79 e 81 del D. Lgs. 196/2003
“Codice in materia di protezione dei dati personali”

Gentile utente,
OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, in qualità di soggetto giuridico privato e titolare del trattamento dei dati, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n.196/2003 (Codice Privacy), raccoglie e tratta dati personali dei propri pazienti e assistiti nelle diverse strutture ospedaliere, per scopo di tutela della salute dell’interessato e per lo svolgimento di attività amministrative correlate alle prestazioni di diagnosi e cura. Nel rispetto del Codice Privacy può trattare i dati idonei a rivelare lo stato di salute solamente previo consenso dell’interessato se lo scopo è la tutela della salute dell’interessato medesimo, mentre può trattare i medesimi dati per scopi amministrativi nei limiti di quanto previsto dal Codice in materia di trattamento dati personali. Il trattamento dei dati può avvenire per gli scopi di seguito indicati:
1.1.       Finalità inerenti la cura della salute
a) attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, ivi compresi servizi diagnostici, programmi terapeutici e qualsiasi altro servizio sanitario erogato dalle strutture sanitarie, nell’ambito dell’assistenza specialistica e ambulatoriale, della diagnostica e di ricovero, da erogarsi nelle diverse strutture, anche in tempi futuri;
b) altre attività sanitarie, diverse da quelle indicate al precedente punto, connesse alla tutela della salute degli utenti, comprese quelle collegate alla professione e alle prestazioni del medico di medicina generale e del pediatra di libera scelta con riferimento al servizio sanitario nazionale;
c) attività amministrative, organizzative e di gestione dei servizi forniti agli interessati, riguardanti l’attività di prenotazione e di accettazione, il servizio di verifica delle prenotazioni tramite apposito sistema di chiamata telefonica (servizio di “recall” presidiato o automatico);
d) attività di certificazione, di denuncia e di referto, di prescrizione, di compilazione della documentazione clinica e dei registri;
e) attività di accertamento dell’invalidità civile, della condizione di handicap e della disabilità;
f) attività di recupero crediti, di verifica della esenzione ticket e di controllo della congruità delle prestazioni erogate;
g) attività di programmazione, gestione, controllo e valutazione dell’assistenza sanitaria ecc., anche ai fini della trasmissione elettronica o comunicazione dei dati agli enti istituzionali competenti, nei limiti di quanto previsto da norme e regolamenti statali e regionali;
h) attività legate alla fornitura di altri beni o servizi all’utente attraverso una rete di comunicazione elettronica, per la salvaguardia della salute (es. fornitura di ausili e protesi), anche attraverso sistemi di teleassistenza e telemedicina a carico del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale.
1.2. Finalità inerenti la ricerca scientifica e alla didattica
i) indagini epidemiologiche e similari;
j) costituzione e alimentazione di registri di patologia istituiti a livello nazionale o regionale;
k) ricerca scientifica e/o sperimentazione (previa dettagliata informativa e consensi specifici)
l) sondaggi inerenti alla qualità delle prestazioni, anche tramite chiamata telefonica, ovvero mediante uso di questionari, aventi ad oggetto informazioni raccolte per le finalità di cui al punto 1.1.1, che sono state private di dati identificativi;
m) attività didattiche e di formazione professionale dei medici e degli altri esercenti una professione sanitaria, nonché degli studenti, collaboratori    e professionisti frequentanti i corsi di studio e di formazione professionale, nel rispetto del diritto all’anonimato del paziente, cioè utilizzando informazioni prive dei dati identificativi.
2. Come trattiamo i dati personali
Il trattamento dei dati avviene sia in modalità cartacea, sia con l’ausilio di strumenti elettronici, automatizzati e informatici, mediante logiche correlate alle finalità indicate al numero precedente, riducendo al minimo l’utilizzo dei dati identificativi ove indispensabile.   In ogni caso, la protezione dei dati è garantita dall’adozione di misure di sicurezza finalizzate a consentire l’accesso e l’utilizzo dei dati ai soli operatori autorizzati e che hanno necessità per garantire la presa in cura degli assistiti e l’erogazione delle prestazioni sanitarie richieste ovvero per svolgere le attività amministrative correlate agli scopi di tutela della salute. Il trattamento dei dati, nei limiti delle finalità indicate ai punti 1.1. e 1.2., avviene garantendo i requisiti di sicurezza previsti per legge e previa adozione di misure e di accorgimenti che favoriscono la protezione continua e il costante miglioramento.   Il trattamento dei dati può comprendere il servizio dei referti on line ove reso disponibile dai diversi sistemi gestionali.
3.       Chi tratta i dati
Vi è una capillare distribuzione delle responsabilità e le possibili operazioni di trattamento dei dati sono definite attraverso regolamenti e istruzioni scritte agli incaricati. Periodicamente gli operatori aziendali seguono corsi di formazione e di aggiornamento sulle problematiche della privacy, nonché sui potenziali pericoli e sulle responsabilità legate al trattamento dei dati informatizzati.   Inoltre, gli operatori, preventivamente autorizzati, possono accedere ai sistemi informativi e ai dati previa autenticazione ed hanno l’obbligo del segreto professionale e/o d’ufficio su quanto conosciuto. “OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, è impegnata costantemente nell’utilizzazione di soluzioni atte ad assicurare il trattamento dei dati personali mediante i sistemi informativi regionali e aziendali in modo anonimizzato o mediante l’utilizzo di pseudonimi.
4.       Quando conferire i dati e conseguenze del mancato conferimento dei dati
L’interessato o chi lo rappresenta (legale rappresentante o, in caso di incapacità di intendere o di volere o di impossibilità fisica, familiare, prossimo congiunto o convivente o in mancanza il responsabile della struttura presso cui dimori) è tenuto a conferire obbligatoriamente i dati indispensabile al perseguimento delle finalità di cura della salute, di cui al punto 1.1., al fine di poter ottenere la/le prestazione/i richiesta/e.   È invece facoltativo il conferimento dei dati e la conseguente manifestazione di consenso da parte dell’interessato per il trattamento di dati per le finalità di cui al punto 1.2. della presente informativa, salvo che nell’ipotesi di progetto di ricerca previsto per legge o nelle ipotesi di raccolta per finalità di alimentazione di registri epidemiologici istituiti e disciplinati da legge nazionale ovvero istituiti e regolamenti dalla normativa regionale, ipotesi in cui l’interessato è informato in modo puntuale e specifico.
5.       Conseguenze del mancato conferimento dei dati o del mancato consenso al trattamento
Fatti salvi i casi di urgenza/emergenza sanitaria, il mancato conferimento dei dati richiesti o il mancato consenso al trattamento per le finalità di tutela della salute, di cui al punto 1.1. del paragrafo 1, rende impossibile l’accesso alla prestazione sanitaria, per cui “OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, informa che in caso di diniego al trattamento non potrà erogare quanto richiesto dall’interessato. Il mancato consenso al trattamento dei dati per le finalità di cui al punto 1.2, non impedisce invece l’accesso alle prestazioni di cura richieste dall’interessato.
6.       Chi può conoscere i dati al di fuori dell’organizzazione o delle strutture aziendali
I dati personali idonei a rivelare lo stato di salute non possono essere diffusi, in quanto tale operazione è espressamente vietata dal codice della privacy.   I dati di salute sono trattati dal personale appositamente incaricato, che opera sotto il controllo del titolare e dei responsabili, e possono essere comunicati, per finalità di tutela della salute, previo consenso dell’interessato, ai seguenti soggetti:
· Medici di medicina generale e Pediatri di Libera Scelta
· Organismi sanitari pubblici e privati.
I dati di salute e i dati amministrativi correlati possono essere comunicati sempre previo consenso a familiari, prossimi congiunti o terzi legittimati, indicati dall’interessato. Per scopi amministrativi correlati alla tutela della salute dell’interessato o di terzi, i dati possono essere comunicati, senza necessità di consenso dell’interessato, ai seguenti soggetti: a) Organismi sanitari pubblici e privati per scopi amministrativi, contabili, di rendicontazione e di valutazione dell’assistenza;
b) Regione e Ministero della Salute per finalità di verifica e controllo delle prestazioni erogate e per scopo di pianificazione e valutazione dell’assistenza nonché per la costituzione e aggiornamento del Fasciolo Sanitario Elettronico;
c) Enti previdenziali e assistenziali, quali INPS, INAIL, …, per scopo di assistenza; d) Compagnie di assicurazioni nel caso di infortuni o ipotesi di danni subiti a seguito di responsabilità professionale;
e) Consulenti legali e contabili, per la gestione di contenziosi o per finalità di assistenza e consulenza amministrativa e contabile.
I dati possono essere trasmessi a soggetti terzi, che abbiano rapporti contrattuali o che operino per conto di “OSPEDALI PRIVATI FORLI’” previa designazione dei destinatari in qualità di responsabili esterni del trattamento. I dati personali e sensibili trattati con sistemi informativi sono comunicati o scambiati a/tra le amministrazioni pubbliche e gli altri soggetti del Sistema Sanitario Regionale  ‐  SSR, ai sensi di quanto previsto dalla legge regionale 15 luglio 2011, n. 16 “Norme in materia di sanità elettronica, di sistemi di sorveglianza e registri”.

Riceverà copia dell’informativa e il consenso al trattamento dei dati al momento dell’accettazione in struttura.