Info utili

In questa pagina troverai tutte le informazioni utili sui ricoveri e su tutte le prestazioni: dalla prenotazione al pagamento, fino al ritiro dei referti ed alle norme di comportamento.

INFORMAZIONI GENERALI PER GLI UTENTI

Il ricovero è finalizzato alla cura, diagnosi e trattamento delle patologie sia in area medica che chirurgica.

Presso gli Ospedali Privati Villa Serena e Villa Igea è possibile effettuare il ricovero per la diagnosi e la cura delle patologie che richiedono terapia medica, riabilitativa o chirurgica con interventi nell’ambito delle specialità elencate.

Il ricovero avviene su proposta del medico di medicina generale d’intesa col medico specialista. È anche possibile che il ricovero sia disposto come trasferimento dal Pronto Soccorso o da altro  Servizio Ospedaliero Pubblico. Il ricovero può essere ordinario o in day hospital. Con quest’ultima modalità vengono effettuate prestazioni mediche o chirurgiche (day surgery) che permettono al paziente di tornare a casa in giornata; in questo caso il personale medico o la coordinatrice infermieristica forniscono, prima del ricovero, istruzioni particolari a cui è necessario attenersi. L’attività chirurgica è organizzata con percorsi distinti tra ricoveri ordinari (Villa Serena), interventi ambulatoriali e in day hospital-day surgery (Villa Igea): lo scopo è quello di ottimizzare le modalità di erogazione del servizio, traendo i maggiori benefici dalla collaborazione e integrazione delle due strutture. L’utente candidato a intervento chirurgico effettua gli esami per intervento in regime di pre-ricovero. Il ricovero è gratuito per gli assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale.

RICOVERI A PAGAMENTO

Il paziente che non intende avvalersi del SSN in quanto solvente, segue un percorso distinto di prenotazione: i costi relativi a questa modalità di ricovero e le convenzioni stipulate con enti assicurativi possono essere richiesti al medico o all’amministrazione.

Prenotazioni

Le liste di attesa sono gestite secondo un criterio cronologico che tiene però conto della gravità e urgenza della patologia.

Comfort aggiuntivo

È possibile, a pagamento e salvo disponibilità,  richiedere la stanza ad uso singolo con letto a disposizione dell’accompagnatore. La tariffa è stabilita annualmente.

Pacchetti di Ricovero programmati

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA PER IL RICOVERO

La documentazione necessaria per il ricovero è la seguente:

  • Un documento di identità
  • La tessera sanitaria con codice fiscale
  • La richiesta di ricovero del medico di medicina generale (solo per i ricoveri in regime di convenzione con il Servizio Sanitario Nazionale).

È consigliabile portare tutta la documentazione sanitaria relativa a precedenti ricoveri nonchè documentazione diagnostica recente. Occorre portare con sé i farmaci che si usano a domicilio comunicandolo al medico o all’infermiera.

Per i cittadini non residenti in Italia, se appartenenti alla comunità europea, è necessaria la tessera TEAM; se non residenti nella comunità europea è necessario rivolgersi agli uffici dell’ASL.

PRESTAZIONI AMBULATORIALI IN REGIME DI CONVENZIONE E A PAGAMENTO

  • Visite specialistiche prime valutazioni e controlli.
  • Esami strumentali cardiologici.
  • Diagnostica endoscopica dell’apparato digerente (anche in sedazione profonda farmacologica).
  • Analisi cliniche.
  • Ambulatorio infermieristico.
  • Medicina preventiva (check-up).
  • Servizio emergenza oculistica attivo a Villa Igea con i seguenti orari
  • Riabilitazione, fisioterapia idrochinesi.

Informazioni per eseguire Ecografie Ginecologiche

Lo studio ultrasonografico della pelvi, in particolare riguardo agli organi genitali femminili, può essere effettuato con due modalità distinte : per via transvaginale e per via transaddominale .

Tutte le informazioni e i dettagli dell’esame sono consultabili nel documento: Informazioni ecografie ginecologiche.

INFORMAZIONI PER INTERVENTO CHIRURGICO

Gli esami per intervento chirurgico vengono normalmente effettuati in regime pre-ricovero concordando telefonicamente la programmazione.
In base al tipo di intervento che si deve eseguire ed agli accertamenti richiesti, il prericovero può essere effettuato in uno o due accessi. Nel giorno stabilito per gli accertamenti è necessario essere a digiuno dalla mezzanotte e portare un campione di urina se richiesto.
Il giorno del prericovero vengono date informazioni per l’intervento chirurgico e la preparazione da eseguire a domicilio (tricotomia, dieta, ecc.).
Qualora insorgessero impedimenti per la data comunicata per l’intervento, è opportuno darne comunicazione telefonando al numero 0543.454136 o 0543.454106

PRENOTAZIONI

  • E’ possibile prenotare chiamando i numeri 0543.454111 e/o 0543.419511 o presentandosi agli sportelli degli Ospedali Privati dal lunedì al venerdì dalle 7:30 alle 19:00, il sabato a Villa Serena dalle 7:30 alle 12:30. Per le chiamate inevase è attivo un servizio di richiamo automatico lasciando un proprio recapito.
  • E’ possibile prenotare presso CUP o farmacie negli orari stabiliti da ciascun punto di prenotazione

Oltre il 90% delle prestazioni ambulatoriali sono prenotabili telefonicamente. È preferibile prenotare direttamente presso le nostre strutture le prestazioni per le quali occorre una preparazione specifica e quelle multiple, quali, ad esempio, la riabilitazione con più terapie concomitanti. È possibile scaricare nella sezione “modulistica” le modalità di preparazione per alcune tipologie di esami o altra documentazione che il paziente debba presentare compilata al momento dell’accettazione. Per le analisi di laboratorio (non convenzionato) la prenotazione non è necessaria.

Documentazione necessaria: L’utente deve presentarsi nel giorno e nell’orario previsto, munito di documento d’identità, tessera sanitaria, impegnativa del medico curante/specialista (se in regime di convenzione) ed eventuale documentazione sanitaria in suo possesso.

Tempi di attesa

Per l’attività ambulatoriale in convenzione i tempi di attesa variano in funzione del numero delle visite e prestazioni commissionate annualmente alle nostre strutture. Anche per i ricoveri le quote annuali sono stabilite a livello regionale e locale.

Le liste di attesa per le patologie chirurgiche sono gestite secondo un criterio cronologico che tiene però conto della gravità e urgenza della patologia.

DISDETTE

In caso di impossibilità a presentarsi per gli accertamenti prenotati, è opportuno darne comunicazione telefonando ai numeri 0543.454111 e/o 0543.419511, per consentire l’inserimento di altre prenotazioni, evitando inutili disservizi.

PAGAMENTO TICKET E RITIRO REFERTI

Prima dell’esecuzione della prestazione l’utente deve effettuare l’accettazione (anche per gli esenti ticket) e il pagamento presso le casse automatiche o gli sportelli (contanti, bancomat, bancoposta, carte di credito Visa e Mastercard). I referti delle visite vengono consegnati direttamente dal medico. Per altre prestazioni ed esami vengono fornite specifiche indicazioni su tempi e modalità di consegna: nessun referto può essere consegnato a persona diversa dall’interessato se non con delega scritta.

Norme di comportamento

Nel rispetto di tutti i degenti è necessario attenersi alle norme di comportamento.

Al fine di assicurare la maggiore funzionalità possibile degli ospedali e la migliore convivenza tra i degenti, questi e i loro congiunti devono attenersi al rispetto di alcune norme:

  • Mantenere un comportamento adeguato all’ambiente ospedaliero evitando di arrecare disturbo agli altri pazienti.
  • Parlare a bassa voce durante le visite.
  • Rispettare il riposo in particolare dopo le 22 quando è previsto lo spegnimento delle luci.
  • Il televisore presente in camera o altri apparecchi devono essere utilizzati ad un volume accettabile.
  • Mantenere l’ordine della stanza riponendo la biancheria e gli oggetti personali nell’armadio e nel comodino a disposizione.
  • Occorre evitare di tenere in reparto per più di 24 ore la biancheria sporca e non è consentito lavare o stendere panni.
  • Per evidenti motivi di igiene e sicurezza è vietato riporre oggetti sui davanzali delle finestre, attirare volatili o altri animali offrendo residui dei pasti.
  • Negli orari stabiliti per la visita medica è indispensabile rimanere all’interno della propria stanza: negli altri momenti della giornata è consentito uscire anche dal reparto, pur rimanendo sempre all’interno dell’ospedale e avvertendo il personale di tale spostamento.
  • Durante le attività sanitarie i parenti sono invitati ad uscire dalle stanze.
  • E’ assolutamente vietato fumare all’interno dell’ospedale.

Informazioni utili per pazienti e visitatori

L’ambiente è accogliente, confortevole e ospitale. Si pone particolare attenzione alle necessità della persona ponendola al centro della propria attività

In ogni camera sono disponibili un armadio e un comodino dove riporre gli oggetti personali. E’ bene ricordarsi di portare con sé la biancheria intima, il necessario per la notte, gli asciugamani, un paio di pantofole, vestaglia o tuta da ginnastica, l’occorrente per l’igiene. Suggeriamo di non portare oggetti di valore o grosse somme di denaro: l’Ospedale non è responsabile di eventuali furti o smarrimenti di beni lasciati incustoditi. Su indicazione medica il paziente dovrà fornirsi personalmente di:bastoni antibrachiali, busti, calze elastiche, tutore, ecc.

VISITA AI DEGENTI
I degenti possono ricevere visite tutti i giorni della settimana tra le 7 e le 21.30 salvo durante la visita medica e le attività sanitarie. Per consentire a tutti i degenti la necessaria tranquillità e al personale di svolgere al meglio l’attività di assistenza, si raccomanda di non ricevere più di due visitatori alla volta e di non sostare nei corridoi. In ciascun reparto si trovano salottini e aree di attesa a disposizione di pazienti e visitatori. Ai visitatori è fatto divieto di sedersi sui letti e utilizzare i servizi igienici delle stanze di degenza.

INFORMAZIONI
Per qualunque esigenza ci si può rivolgere alla postazione infermieristica che è sempre presidiata. Il familiare che desidera essere informato sullo stato di salute di un degente, può essere ricevuto dai medici curanti, negli orari indicati in reparto, previa autorizzazione del ricoverato nel pieno rispetto delle disposizioni in materia di tutela della privacy (D.L. n.196/2003). Il personale non è autorizzato a fornire informazioni telefoniche sulle condizioni di salute di un paziente ricoverato.

SERVIZIO DI RISTORAZIONE
La cucina è un elemento qualificante delle strutture. La prenotazione dei pasti è informatizzata e ciò permette di ottimizzare il tempo per la preparazione delle pietanze. Dietiste e personale di cucina sono attivamente coinvolti in progetti finalizzati alla promozione di una corretta alimentazione in ospedale. Per i ricoverati a dieta libera è consentita la scelta tra più opzioni stagionali per ogni componente del menù. Qualora il paziente debba seguire una dieta particolare o rimanere a digiuno questo verrà comunicato dalla caposala o dal personale infermieristico di reparto. E’ fatto divieto di introdurre cibo per i degenti. Per motivi di carattere sanitario non vengono somministrati pasti ai pazienti ricoverati per un day hospital chirurgico.

PUNTI DI RISTORO
In entrambe le strutture sono presenti distributori automatici a monete di bevande calde e fredde, frutta, snacks dolci o salati con indicazione degli alimenti a basso contenuto calorico.

PASTI PER ACCOMPAGNATORI
Gli accompagnatori possono usufruire di pasti convenzionati a pagamento facendone richiesta al personale.

WI-FI GRATUITO
E’ presente un sistema di navigazione WiFi completamente gratuito per l’accesso alla rete da parte di smartphone, tablet o pc portatili di pazienti e visitatori.

ASSISTENZA RELIGIOSA
Le strutture dispongono di una piccola cappella. La S.Messa e le altre funzioni sono celebrate negli orari esposti nella cappella. Un sacerdote è a disposizione (contattandolo tramite il personale di reparto) per le richieste di colloquio, aiuto spirituale e religioso e per la somministrazione dei sacramenti. I pazienti di altre confessioni o religioni possono richiedere l’assistenza di ministri del proprio culto.

DIMISSIONI
All’atto della dimissione viene consegnata al paziente una relazione clinica. E’ lo strumento informativo che riporta le condizioni di salute del paziente e le indicazioni per l’eventuale monitoraggio clinico-terapeutico degli esiti della patologia trattata in corso di ricovero. Ricopre inoltre un ruolo fondamentale per il passaggio di informazioni nei confronti dei professionisti sanitari che prenderanno in carico il paziente dopo la sua dimissione. Deve essere conservato anche nel caso di controlli ambulatoriali e/o ricoveri successivi. Qualora la patologia lo richieda vengono rilasciate informative a carattere nutrizionale e schemi alimentari personalizzati per attivare un percorso di riabilitazione nutrizionale anche a casa. Il personale sanitario di guardia è reperibile 24 ore su 24 e può essere contattato, tramite il numero di telefono di reparto.

COPIA DELLA CARTELLA CLINICA
Presso il reparto o gli uffici può essere richiesta copia della cartella clinica che viene rilasciata previo pagamento. I soggetti autorizzati sono l’intestatario della documentazione o altra persona da lui espressamente delegata in forma scritta.

Modulistica

Informativa trattamento dati personali

Informativa per trattamento dei dati personali in ambito sanitario
Artt. 13, 79 e 81 del D. Lgs. 196/2003
“Codice in materia di protezione dei dati personali”

Gentile utente,
OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, in qualità di soggetto giuridico privato e titolare del trattamento dei dati, ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n.196/2003 (Codice Privacy), raccoglie e tratta dati personali dei propri pazienti e assistiti nelle diverse strutture ospedaliere, per scopo di tutela della salute dell’interessato e per lo svolgimento di attività amministrative correlate alle prestazioni di diagnosi e cura. Nel rispetto del Codice Privacy può trattare i dati idonei a rivelare lo stato di salute solamente previo consenso dell’interessato se lo scopo è la tutela della salute dell’interessato medesimo, mentre può trattare i medesimi dati per scopi amministrativi nei limiti di quanto previsto dal Codice in materia di trattamento dati personali. Il trattamento dei dati può avvenire per gli scopi di seguito indicati:
1.1.       Finalità inerenti la cura della salute
a) attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione, ivi compresi servizi diagnostici, programmi terapeutici e qualsiasi altro servizio sanitario erogato dalle strutture sanitarie, nell’ambito dell’assistenza specialistica e ambulatoriale, della diagnostica e di ricovero, da erogarsi nelle diverse strutture, anche in tempi futuri;
b) altre attività sanitarie, diverse da quelle indicate al precedente punto, connesse alla tutela della salute degli utenti, comprese quelle collegate alla professione e alle prestazioni del medico di medicina generale e del pediatra di libera scelta con riferimento al servizio sanitario nazionale;
c) attività amministrative, organizzative e di gestione dei servizi forniti agli interessati, riguardanti l’attività di prenotazione e di accettazione, il servizio di verifica delle prenotazioni tramite apposito sistema di chiamata telefonica (servizio di “recall” presidiato o automatico);
d) attività di certificazione, di denuncia e di referto, di prescrizione, di compilazione della documentazione clinica e dei registri;
e) attività di accertamento dell’invalidità civile, della condizione di handicap e della disabilità;
f) attività di recupero crediti, di verifica della esenzione ticket e di controllo della congruità delle prestazioni erogate;
g) attività di programmazione, gestione, controllo e valutazione dell’assistenza sanitaria ecc., anche ai fini della trasmissione elettronica o comunicazione dei dati agli enti istituzionali competenti, nei limiti di quanto previsto da norme e regolamenti statali e regionali;
h) attività legate alla fornitura di altri beni o servizi all’utente attraverso una rete di comunicazione elettronica, per la salvaguardia della salute (es. fornitura di ausili e protesi), anche attraverso sistemi di teleassistenza e telemedicina a carico del Servizio Sanitario Nazionale e Regionale.
1.2. Finalità inerenti la ricerca scientifica e alla didattica
i) indagini epidemiologiche e similari;
j) costituzione e alimentazione di registri di patologia istituiti a livello nazionale o regionale;
k) ricerca scientifica e/o sperimentazione (previa dettagliata informativa e consensi specifici)
l) sondaggi inerenti alla qualità delle prestazioni, anche tramite chiamata telefonica, ovvero mediante uso di questionari, aventi ad oggetto informazioni raccolte per le finalità di cui al punto 1.1.1, che sono state private di dati identificativi;
m) attività didattiche e di formazione professionale dei medici e degli altri esercenti una professione sanitaria, nonché degli studenti, collaboratori    e professionisti frequentanti i corsi di studio e di formazione professionale, nel rispetto del diritto all’anonimato del paziente, cioè utilizzando informazioni prive dei dati identificativi.
2. Come trattiamo i dati personali
Il trattamento dei dati avviene sia in modalità cartacea, sia con l’ausilio di strumenti elettronici, automatizzati e informatici, mediante logiche correlate alle finalità indicate al numero precedente, riducendo al minimo l’utilizzo dei dati identificativi ove indispensabile.   In ogni caso, la protezione dei dati è garantita dall’adozione di misure di sicurezza finalizzate a consentire l’accesso e l’utilizzo dei dati ai soli operatori autorizzati e che hanno necessità per garantire la presa in cura degli assistiti e l’erogazione delle prestazioni sanitarie richieste ovvero per svolgere le attività amministrative correlate agli scopi di tutela della salute. Il trattamento dei dati, nei limiti delle finalità indicate ai punti 1.1. e 1.2., avviene garantendo i requisiti di sicurezza previsti per legge e previa adozione di misure e di accorgimenti che favoriscono la protezione continua e il costante miglioramento.   Il trattamento dei dati può comprendere il servizio dei referti on line ove reso disponibile dai diversi sistemi gestionali.
3.       Chi tratta i dati
Vi è una capillare distribuzione delle responsabilità e le possibili operazioni di trattamento dei dati sono definite attraverso regolamenti e istruzioni scritte agli incaricati. Periodicamente gli operatori aziendali seguono corsi di formazione e di aggiornamento sulle problematiche della privacy, nonché sui potenziali pericoli e sulle responsabilità legate al trattamento dei dati informatizzati.   Inoltre, gli operatori, preventivamente autorizzati, possono accedere ai sistemi informativi e ai dati previa autenticazione ed hanno l’obbligo del segreto professionale e/o d’ufficio su quanto conosciuto. “OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, è impegnata costantemente nell’utilizzazione di soluzioni atte ad assicurare il trattamento dei dati personali mediante i sistemi informativi regionali e aziendali in modo anonimizzato o mediante l’utilizzo di pseudonimi.
4.       Quando conferire i dati e conseguenze del mancato conferimento dei dati
L’interessato o chi lo rappresenta (legale rappresentante o, in caso di incapacità di intendere o di volere o di impossibilità fisica, familiare, prossimo congiunto o convivente o in mancanza il responsabile della struttura presso cui dimori) è tenuto a conferire obbligatoriamente i dati indispensabile al perseguimento delle finalità di cura della salute, di cui al punto 1.1., al fine di poter ottenere la/le prestazione/i richiesta/e.   È invece facoltativo il conferimento dei dati e la conseguente manifestazione di consenso da parte dell’interessato per il trattamento di dati per le finalità di cui al punto 1.2. della presente informativa, salvo che nell’ipotesi di progetto di ricerca previsto per legge o nelle ipotesi di raccolta per finalità di alimentazione di registri epidemiologici istituiti e disciplinati da legge nazionale ovvero istituiti e regolamenti dalla normativa regionale, ipotesi in cui l’interessato è informato in modo puntuale e specifico.
5.       Conseguenze del mancato conferimento dei dati o del mancato consenso al trattamento
Fatti salvi i casi di urgenza/emergenza sanitaria, il mancato conferimento dei dati richiesti o il mancato consenso al trattamento per le finalità di tutela della salute, di cui al punto 1.1. del paragrafo 1, rende impossibile l’accesso alla prestazione sanitaria, per cui “OSPEDALI PRIVATI FORLI’”, informa che in caso di diniego al trattamento non potrà erogare quanto richiesto dall’interessato. Il mancato consenso al trattamento dei dati per le finalità di cui al punto 1.2, non impedisce invece l’accesso alle prestazioni di cura richieste dall’interessato.
6.       Chi può conoscere i dati al di fuori dell’organizzazione o delle strutture aziendali
I dati personali idonei a rivelare lo stato di salute non possono essere diffusi, in quanto tale operazione è espressamente vietata dal codice della privacy.   I dati di salute sono trattati dal personale appositamente incaricato, che opera sotto il controllo del titolare e dei responsabili, e possono essere comunicati, per finalità di tutela della salute, previo consenso dell’interessato, ai seguenti soggetti:
· Medici di medicina generale e Pediatri di Libera Scelta
· Organismi sanitari pubblici e privati.
I dati di salute e i dati amministrativi correlati possono essere comunicati sempre previo consenso a familiari, prossimi congiunti o terzi legittimati, indicati dall’interessato. Per scopi amministrativi correlati alla tutela della salute dell’interessato o di terzi, i dati possono essere comunicati, senza necessità di consenso dell’interessato, ai seguenti soggetti: a) Organismi sanitari pubblici e privati per scopi amministrativi, contabili, di rendicontazione e di valutazione dell’assistenza;
b) Regione e Ministero della Salute per finalità di verifica e controllo delle prestazioni erogate e per scopo di pianificazione e valutazione dell’assistenza nonché per la costituzione e aggiornamento del Fasciolo Sanitario Elettronico;
c) Enti previdenziali e assistenziali, quali INPS, INAIL, …, per scopo di assistenza; d) Compagnie di assicurazioni nel caso di infortuni o ipotesi di danni subiti a seguito di responsabilità professionale;
e) Consulenti legali e contabili, per la gestione di contenziosi o per finalità di assistenza e consulenza amministrativa e contabile.
I dati possono essere trasmessi a soggetti terzi, che abbiano rapporti contrattuali o che operino per conto di “OSPEDALI PRIVATI FORLI’” previa designazione dei destinatari in qualità di responsabili esterni del trattamento. I dati personali e sensibili trattati con sistemi informativi sono comunicati o scambiati a/tra le amministrazioni pubbliche e gli altri soggetti del Sistema Sanitario Regionale  ‐  SSR, ai sensi di quanto previsto dalla legge regionale 15 luglio 2011, n. 16 “Norme in materia di sanità elettronica, di sistemi di sorveglianza e registri”.

Riceverà copia dell’informativa e il consenso al trattamento dei dati al momento dell’accettazione in struttura.