Rinnovato il blocco operatorio di Villa Igea

settembre 28, 2017

Ampliati i locali dell’area, resi più funzionali gli ambienti e ottimizzati i flussi interni. Questi gli interventi che sono stati effettuati a Villa Igea nel periodo di sospensione dell’attività chirurgica e che hanno permesso di rinnovare in maniera significativa l’area dedicata all’attività operatoria.

Il plesso, che è stato ampliato a 50 metri quadrati, comprende attualmente due sale operatorie adibite a interventi ordinari e in day surgery e viene utilizzato anche per le prestazioni chirurgiche di urgenza. All’interno vi si trovano moderni apparecchi di anestesia per il monitoraggio dei pazienti e l’intera strumentazione chirurgica per interventi tradizionali e mini-invasivi, per utenti sia adulti, sia pediatrici. Accanto alle sale sono stati totalmente riorganizzati i locali di servizio.
L’ampliamento si è reso necessario per rispondere ancora meglio alle esigenze dei pazienti e del personale medico-sanitario dell’area, alla luce dell’intensa attività oculistica e ortopedica, di chirurgia generale e vascolare, anche mininvasiva; il progetto è stato seguito dal dottor Davide Dell’Amore, coordinatore medico del blocco operatorio, insieme ai colleghi chirurghi responsabili, agli anestesisti e al coordinatore infermieristico.

All’inaugurazione del rinnovato blocco, avvenuta alla ripresa dell’attività chirurgica dopo la pausa di agosto, hanno preso parte, oltre al dottor Dell’Amore,  il dottor Claudio Simoni, Direttore sanitario di Ospedali Privati Forlì, il Direttore amministrativo Stefano Foschi e il prof. Massimo Busin, responsabile dell’Unità di Oculistica e Fisiopatologia corneale, insieme al personale infermieristico.